Arcidiocesi

  • on 13 Febbraio 2020

GLI 80 ANNI DI MONSIGNOR AGOSTINO SUPERBO

«Guardare al cuore perché ciò che Dio ha posto all’interno di esso è puro e santo». E’ questo uno dei passaggi dell’omelia dell’arcivescovo emerito di Potenza, Agostino Superbo, che è stato “festeggiato” dalla comunità diocesana con una celebrazione eucaristica in cui erano presenti tutti i vescovi lucani (mancava solo monsignor Orofino impegnato con la Caritas a Roma). «E’ il cuore che vale – ha aggiunto mons. Superbo – Curiamolo. Che sia un cuore che ama Dio, che sa conoscere i fratelli, amarli e andargli incontro». Ha poi concluso ricordando una giaculatoria tanto cara ai nostri anziani: “Dolce cuore del mio Gesù, fa che ti ami sempre più”. All’inizio della celebrazione monsignor Salvatore Ligorio ha salutato il suo predecessore ricordando le tappe del suo ministero episcopale ma anche rinnovandogli sentimenti di amicizia e di affetto. Alla fine della messa monsignor Superbo ha condiviso un momento di giovialità con la comunità diocesana attraverso il classico taglio della torta.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!